Joomla 3.2 Template by Justhost Complaints

Lombardia - Monza - Osp. San Gerardo - Il VBAC di V.M.M.

Che sorpresa! Il 15.11 il mio Vasco è nato a 38+3.

Il 14 nel tardo pomeriggio avevo parlato con la prof V. a Monza, che mi aveva tranquillizzata fugando tutte le paure che mi avevano fatto venire al S.Paolo. Penso che sentire la sua fiducia sia stata la molla che mi ha fatto partire il parto! Il 14 alle 20 ho iniziato con i doloretti tipo quelli del ciclo, ogni 10 minuti circa. Pensavo fossero prodromi e si sarebbero fermati, anche se stavo perdendo il tappo mucoso. Dopo una notte insonne, alle 5.30 ho chiamato il pronto soccorso ostetrico per un consulto. Le contrazioni erano ancora troppo rare e irregolari e il consiglio è stato di aspettare. Così mi sono fatta un bel bagno (confermo: allevia molto i dolori!) e quando alle 7 s'è alzato il marito abbiamo deciso che lui avrebbe portato il bambino a scuola e poi, comunque fossero state le contrazioni, saremmo andati in H. 
Per precauzione non ho mangiato nè bevuto. Il viaggio in auto è stato dolorosissimo, con quel poco spazio x gestire le contrazioni, ma era inevitabile! Alle 11 circa eravamo a Monza e...sorpresa! 4 cm di dilatazione, testa a -2 e contrazioni valide! Ci han subito portati in sala parto, mi han messo il rubinetto al braccio per fare il prelievo (perché avevo una piastrinopenia e volevano vedere quante piastrine avevo) e la flebo di antibiotico (perché avevo il tampone positivo). Hanno pure provato a mettermi la telemetria, ma non funzionava. Quindi monitoraggio normale: quanti fili! Le ostetriche, in coppia (una praticante), sono state SEMPRE con me, prodighe di suggerimenti, consigli, proposte...e ordini, quando necessario! Bravissime. Con le contrazioni un po' camminavo, un po' mi coricavo cercando di appisolarmi tra una e l'altra, un po' stavo carponi. Ad un certo punto ho voluto bere, nonostante dopo l'antibiotico mi avessero dato anche una flebo di liquidi, ma vomitavo. Quando ero a 6/7 cm sentivo l'esigenza di spingere, l'ho fatto carponi e ho rotto le membrane! Da lì è stato più doloroso e veloce. Il liquido era verde, nuance n.2. Mi sono spaventata, ma i battiti di Vasco erano perfetti e mi rassicuravano: lui stava bene.
Alle 14 sono arrivati i risultati del prelievo: piastrine al limite (101mila) e un capannello di anestesisti ha iniziato a litigare sul da farsi (alcuni di loro volevano farmi un'epidurale perché sono cardiopatica). Ma io andavo avanti senza chiedere niente, dopo breve dovevo spingere. È arrivata la dott. V, gli anestesisti sono stati mandati via, mi hanno tolto uno dei sensori del monitoraggio e la mia ostetrica ha iniziato a dirigermi. Il dolore era molto meno, la nausea passata (effetto del fatto che vedevo il traguardo?). Alle 15.10 è nato, ho spinto mezz'ora ed era nato!!! In fase espulsiva (nella 'temuta' posizione litotomica, perché in altre non mi reggevo bene a causa del sonno) mi hanno unto con mezzo litro d'olio apposito e tamponato con pezze bagnate in acqua calda tra ogni spinta e la successiva. Risultato: niente lacerazioni nè episiotomia! Evviva! Una volta fuori lui aveva le vie aeree piene di liquido verde e l'han spostato su un lettino per aspirarlo, difatti dopo meno di un minuto urlava e me l'hanno ridato. Amore! Vasco pesa 3.250 kg (le stime ecografiche davano sui 3.6) ed è un amore. a placenta è uscita subito, una grande rossa medusa. Partorire non solo non è affatto una tragedia e non fa male "come un'amputazione", ma anzi è bellissimo! 

B E L L I S S I M O. E se lo è stato per me, digiuna, con cavi, flebo, anestesisti litiganti ecc., mi immagino per le donne sane!

Nessuna dovrebbe rinunciare. È bellissimo!!!

 

Tutte le informazioni contenute nel sito www.vbac.it non devono considerarsi come sostitutive del consulto medico.
Gli autori e gli amministratori del sito, pur impegnandosi ad aggiornare continuamente le informazioni contenute nel sito, non garantiscono né si assumono alcuna responsabilità circa la loro completezza e/o accuratezza; pertanto nessuna persona direttamente o indirettamente legata al sito (titolari, autori, copywriter, pubblicatori, moderatori e utenti del forum) potrà mai essere ritenuto responsabile, a nessun titolo, di eventuali danni e/o inconvenienti provocati dall'uso o dall'abuso delle informazioni in esso contenute. Il titolare del sito non controlla e non è responsabile delle informazioni contenute nei siti collegati e, pertanto, non potrà mai essere ritenuto responsabile di eventuali danni e/o inconvenienti provocati dall'uso o dall'abuso di tali informazioni.
Il titolare e gli amministratori del sito non controllano e non sono responsabili del contenuto delle informazioni e dei contributi inviati dagli utenti nelle sezioni aperte ed interattive (forum, area racconti), pertanto nessuno di loro potrà mai essere ritenuto responsabile di eventuali danni e/o inconvenienti derivanti dall'uso o abuso di tali informazioni e contributi.