Joomla 3.2 Template by Justhost Complaints

Abruzzo - Pescara - Osp. Civile - Il VBAC di S.B.

Sono felicissima di potervi raccontare il mio bellissimo VBAC. Tutto è iniziato la notte tra il 2 e il 3 agosto, quando ho passato la nottata con dolori simili a quelli mestruali, e la mattina del 3 agosto intorno alle 6.00 ho iniziato a sentire le prime contrazioni, ancora leggere.

Verso ora di pranzo, le contrazioni si son fatte sempre più dolorose e regolari, ogni 3-4 minuti e di durata intorno ai 30-40 secondi. Alle 17.30 avevo già prenotato il 3° monitoraggio, cosi decido di aspettare, arrivo in ospedale, mi siedo per il controllo della ginecologa. Il liquido è a posto, il collo quasi completamente appianato e una dilatazione di 4 cm, lei mi guarda e mi dice: io ti faccio ricoverare visto che sei una pre-cesareizzata. Cosi salgo al piano di ostetricia, indosso la mia camicia da notte e inizia la mia meravigliosa attesa. 

Verso le 21.00 vengo rivisitata, la dilatazione procede, sono a 6 cm, Giordano ha ancora gli occhietti troppo alti, e l'ostetrica decide di non rompermi le acque ma di aspettare ancora. Le contrazioni si fanno sempre più intense e dolorose, concentro tutte le mie attenzioni sul respiro, e accolgo ogni contrazione con respiri profondi...mi dico che ce la posso fare, che fra poco avrò il mio piccolino fra le braccia, questa volta nessuno me lo porterà subito via...e mi sento sempre più potente. 
L'ostetrica L. mi fa mettere a carponi sul letto e Pina (amica e collega della mia mamma) mi massaggia la schiena ad ogni contrazione, poi cammino un po' per il corridoio e ad ogni contrazione faccio ondulare il bacino in maniera da aiutare Giordano ad incanalarsi.
L. mi rivisita, sono ad 8-9 cm, e mi rompe le acque; subito dopo mi fa mettere sulla palla e mi attacca il monitoraggio, quando arrivano le contrazioni saltello con il sedere sulla palla, la palla da sollievo...
Sono circa le 2.00 di notte quando inizio a sentire l'esigenza di spingere, salgo sul lettino della sala travaglio e L. mi fa fare le prime spinte. Iniziano a vedersi i capelloni neri del mio leoncino, alle 2.10 mi alzo e vado in sala parto, faccio prima qualche spinta in piedi e poi salgo sul lettino, nel frattempo L. mi dice che è necessario fare un taglietto. Altri 15 minuti di spinte...una la più forte, liberatoria, fa uscire la testolina di Giordano, però L. mi dice di fermarmi un attimo e non spingere. Giordano aveva un giro di cordone intorno al collo, lei lo scioglie e un'altra spinta fa nascere la mia meraviglia e con lui mi sento rinascere anche io. Mi sento forte e sono fiera di me stessa e del mio bambino, ce l'abbiamo fatta, a 41 settimane precise, alle 2.25 del 4 agosto è nato Giordano, un bel pacioccone di 3.750 kg. E’ meraviglioso averlo subito tra le braccia.

Ringrazio innanzitutto voi, per avermi messa a conoscenza della possibilità di avere un parto naturale dopo cesareo, e ringrazio tutte le mamme che con i lori racconti di VBAC mi hanno dato una carica immensa. Poi ringrazio con tutto il mio cuore Pina, un angelo, è stato come avere la mia dolce mamma affianco a me. Penso che da lassù abbia organizzato tutto! 

Devo questo VBAC anche a Tommaso il mio primo figlio, il suo sorriso è stato un pensiero costante ad ogni ondata di dolore!! Grazieeeeeeeeeeeeeee!!!

 

 

Tutte le informazioni contenute nel sito www.vbac.it non devono considerarsi come sostitutive del consulto medico.
Gli autori e gli amministratori del sito, pur impegnandosi ad aggiornare continuamente le informazioni contenute nel sito, non garantiscono né si assumono alcuna responsabilità circa la loro completezza e/o accuratezza; pertanto nessuna persona direttamente o indirettamente legata al sito (titolari, autori, copywriter, pubblicatori, moderatori e utenti del forum) potrà mai essere ritenuto responsabile, a nessun titolo, di eventuali danni e/o inconvenienti provocati dall'uso o dall'abuso delle informazioni in esso contenute. Il titolare del sito non controlla e non è responsabile delle informazioni contenute nei siti collegati e, pertanto, non potrà mai essere ritenuto responsabile di eventuali danni e/o inconvenienti provocati dall'uso o dall'abuso di tali informazioni.
Il titolare e gli amministratori del sito non controllano e non sono responsabili del contenuto delle informazioni e dei contributi inviati dagli utenti nelle sezioni aperte ed interattive (forum, area racconti), pertanto nessuno di loro potrà mai essere ritenuto responsabile di eventuali danni e/o inconvenienti derivanti dall'uso o abuso di tali informazioni e contributi.